Le strutture ricettive a Grižane sono tradizionali case di pietra, arredate nell’autoctono stile costiero. Nel mese di maggio si possono assaggiare le famose “gričke črišnje“ (ciliegie di Grižane) e durante la festa di Martinje il pregiato vino locale chiamato “Žlahtina“.
mask2 1
CHIESA DELLA MADONNA DELLA NEVE A BELGRAD
Chiesa medievale del XVI secolo costruita sulle fondamenta di una chiesa più antica. La chiesa fu ricostruita nel XVII secolo, come si evince dall'iscrizione glagolitica sull'architrave. La chiesa ha conservato molte iscrizioni glagolitiche in pietra. Il ricco inventario della chiesa comprende un pregevole altare maggiore, una lapide con incisa la regina della morte e molte lapidi in scrittura glagolitica, oltre ad un organo a mantice del XVII secolo, uno dei più antichi della Croazia, di grande pregio.

BADANJ

I resti del fortilizio medievale costruito sui resti di una fortificazione romana del IV secolo all’epoca del rinforzamento del limes della Liburnia. Per la sua posizione, Badanj era un forte difensore di Vinodol perché dominava la valle che si estende dal mare al cuore di Vinodol. La fortificazione principale ha una base ovoidale come se fosse una grande torre, motivo per cui fu chiamata Badanj. Il mare raggiungeva i piedi di Badanj, quindi sotto la città c’erano diversi pilastri di pietra a cui venivano ormeggiate le navi.

LA TUA DESTINAZIONE:

Grižane

underline-wave.png

Grižane è situata oltre le rovine della città dei Frankopan e su rocce chiamate “griža”, dalle quali appunto il nome. La città vecchia fu danneggiata nel 1323 dal forte terremoto che colpì Vinodol. Nel XV secolo vennero aggiunte le torri rotonde e oggi ci sono soltanto le rovine di quello che una volta fu un celebre castello. Fu proprio la configurazione del terreno a conferire al castello di Grižane la sua forma quadrangolare con le torri rotonde. Qui risiedeva il principe Martin che fondò il porto marittimo di Crikvenica.

FORTEZZA DI COLLINA

I resti delle mura del castello di Grižan ricordano il suo glorioso passato. Il castello aveva la forma di un quadrilatero irregolare con torri rotonde agli angoli. Fu sede del capitanato, l’amministrazione feudale delle proprietà dei Frankopan a Vinodol. Nel 1323, quando Vinodol fu colpita da un terremoto, il castello fu danneggiato. Il castello si trova su un terreno poroso, costruito lungo le scogliere rocciose denominate “griže”, da cui la città ha preso il nome.

CHIESA DI S. MARTINO

La chiesa Parrocchiale di S. Martino è di origine medievale, come testimoniano parte del rimanente inventario della chiesa e iscrizioni glagolitiche sui restauri della chiesa nei secoli XVI e XVII. La chiesa fu completamente ricostruita e ampliata nel 1906 per poi ricevere due navate laterali e segni dello storicismo e quelli neorinascimentali. Nella raccolta della chiesa sono conservati preziosi esempi di elementi degli altari gotici e barocchi.

0
abitanti
0 km²
area di superficie
0 m
altitudine
underline-wave.png
Coordinates of this location not found
Skip to content